Santa Sede e Caritas, 2 mln visitatori

MILANO - 1,8 mln in Santa Sede, 250mila a Edicola Caritas

(ANSA) - MILANO, 30 OTT - I padiglioni della Chiesa in Expo hanno superato i due milioni di visitatori, con 1,8 milioni di ingressi nel padiglione della Santa Sede e 250mila all'Edicola Caritas. Il padiglione della Santa Sede, in particolare, ha visto la partecipazione di 150 persone tra guide, team leader, custodi, addetti all'accoglienza (personale in gran parte volontario). All'interno dello spazio è stata promossa, seguendo le indicazioni di Papa Francesco, una raccolta fondi per sostenere le donne e i bambini dei campi profughi dell'area mediorientale, che ha raggiunto i 150mila euro. "La Chiesa ha voluto essere presente in Expo con un taglio e un messaggio ben preciso - ha ricordato il cardinal Gianfranco Ravasi - far riflettere sul tema partendo dai volti delle persone, dalle situazioni concrete che richiedono soluzioni efficaci e non retoriche". L'Edicola Caritas ha organizzato varie iniziative, dentro e fuori Expo. La più memorabile è stata la 'Mensa dei popoli', che il 4 ottobre, in occasione della festa di San Francesco d'Assisi, ha visto pranzare insieme in Expo 3mila persone, di cui 1.800 provenienti dalla mense dei poveri di tutta la Lombardia. Il Refettorio Ambrosiano poi, la mensa ideata da Massimo Bottura e Davide Rampello, ha trasformato in sei mesi 10 tonnellate di eccedenze alimentari provenienti dall'Esposizione in 11.800 pasti di qualità offerti quotidianamente a persone inserite nei programmi di accompagnamento di Caritas Ambrosiana. Con l'iniziativa della Cena Sospesa, ad agosto, le donazioni dei clienti raccolte in 28 ristoranti di Milano hanno permesso alla Caritas di distribuire in un mese 1300 buoni pasto da 5 euro a persone impegnate in corsi di riqualificazione professionale o in tirocini. "Abbiamo avuto la straordinaria opportunità di far arrivare la voce dei poveri che incontriamo nel mondo e di portare anche fisicamente gli esclusi ad Expo - ha aggiunto il vicedirettore di Caritas Ambrosiana, Luciano Guazzetti -. Il nostro ruolo di coscienza critica, mettendo in luce anche i limiti di Expo, ha fatto bene alla stessa Esposizione".

News

Al padiglione Santa Sede il premio "Awda", dedicato alle donne designer

Al padiglione Santa Sede il premio "Awda", dedicato alle donne designer

Ancora riconoscimenti per la qualità del padiglione della Santa Sede. Questa volta arriva dall'Aiap, l'associazione italiana design della comunicazione visiva, che ha assegnato nei giorni scorsi il …